Grecia

Isola di Karpathos

Una bella e piccola isola incontaminata nell’arcipelago del dodecanneso, a metà strada tra la grande Rodi e la lontana Creta, Karpathos rappresenta una meta interessante per le vacanze in Grecia. Qui sembra di immergersi appieno nelle contraddizioni della modernità, ai turisti e visitatori infatti si presenta un singolare panorama umano e naturale davvero variegato, con villaggi dove la vita scorre con ritmi antichi e la gente veste ancora in abiti tradizionali, e cittadine moderne e mondane.

Anche la natura gioca molto su questi forti contrasti, e si presenta come divisa in due tra una parte arida, aspra ed inaccessibile ed un’altra invece piacevolmente coperta di foreste e fertili vallate.

Sebbene non sia molto distante da Rodi, il centro nodale dei traffici marittimi in quest’area del mar Egeo, Karpathos è tra le isole del Dodecanneso una delle più complicate da raggiungere, con solo un piccolo aeroporto poco frequentato. Restano comunque molti collegamenti quotidiani verso Rodi, verso Creta e verso la vicina Kassos.

Karpathos
Karpathos

Splendidi e pittoreschi i villaggi,come Olympos, una cittadina tutta costruita in pietra per nasconderla agli occhi dei terribili pirati che imperversavano in questi mari, o l’incantevole paesino di pescatori di Lefkos ed i villaggi di Asperi e Menetes, dolcemente arroccati nell’entroterra montagnoso.

Località amata dai surfisti per i forti venti che soffiano qui Karpathos presenta bellissime spiagge come Long Beach a Pigadia ed intorno al villaggio di Lefkos, ma esplorando l’isola si troveranno altre bellissime ed appartate insenature dove godersi in pace e silenzio lo splendore di mare e sole dell’Egeo.

Samos

Ritenuta una delle isole più affascinanti dell’Egeo orientale Samos offre ai suoi visitatori tantissime occasioni ed attrattive. Innanzitutto il bellissimo mare che la circonda, ma anche l’entroterra, montuoso e ricco di boschi e foreste, che ne fanno una delle isole più verdi della Grecia. Non solo, ma l’isola, così vicina alla Turchia, rappresenta anche un patrimonio di storia ed archeologia davvero interessante.

La sua posizione geografica infatti, ne ha fatto sin dall’antichità un importante centro di commerci e di traffico tra le coste turche e la Grecia, sin dall’epoca dei Fenici.

Qui hanno vissuto alcuni dei personaggi della storia greca, da Pitagora ad Epicuro, e qui nell’antichità vi era uno dei più importanti centri della cultura greca classica.

Samos
Samos

Le cittadine a Samos sono molto pittoresche, a partire dal capoluogo Vathy, che si presenta al visitatore con l’affascinante anfiteatro di case di gusto neoclassico raccolte intorno ad un labirintico dedalo di stradine e vicoli.

Anche i più piccoli villaggi, sia sul mare che arroccati tra le profonde vallate dell’entroterra sono tutti interessanti e meritevoli di una visita: Pyrgos e Marathokambos, la bella Karlovasi con la sue famose cascate dove ci si può tuffare, o Ireon, un villaggio di pescatori che sembra una cartolina.

Molto amata dai turisti, a Samos il visitatore può trovare anche ottime occasioni di vita mondana, e diversi locali, concentrati soprattutto a Vathy, dove tirare a tardi di notte.

Comoda da raggiungere, grazie a voli nazionali ed internazionali, Samos rappresenta sicuramente un’ottima proposta per trascorrere indimenticabili vacanze in Grecia.

Sporadi

Gli arcipelaghi di isole della Grecia hanno tutti un nome che tenta di illustrarne le caratteristiche più evidenti, così le Cicladi si chiamano così per la loro disposizione ad anello intorno all’antica, sacra, isola di Delos, mentre il Dodecanneso deve il suo nome al numero del gruppo di isole maggiori che lo costituisce.

Anche l’appellativo di Sporadi con il quale si identifica il gruppo di isole ad est della Grecia al di sotto della Tessaglia ha un suo significato, andando ad indicare l’ordine sparso e disperso tra le acque dell’Egeo che lo caratterizzano. Sono isole di grande interesse per molte tipologie di visitatori.

Gli amanti del mare troveranno qui fantastiche spiagge e litorali incontaminati e selvaggi, come nella piccola Alonissos, dove costa e fondali sono compresi all’interno dell’unico parco nazionale marino della Grecia. Ricchissime di interesse anche per gli amanti di storia, arte ed archeologia, come la bellissima fortezza veneziana che sovrasta quello che universalmente viene considerato tra i più bei porti del Mediterraneo, a Skopelos, un isola di medie dimensioni compresa tra la grande e mondana Skiathos e la piccola Alonissos.

Skopelos
Skopelos

Fuori dalle grosse direttrici del turismo di massa, a parte Skiathos, la più frequentata e mondana tra le Sporadi, questo arcipelago offre un altro motivo di interesse, il fatto che qui si può ancora trovare traccia della vita tradizionale sulle isole greche, rappresentata da interessanti eventi popolari come il Carnevale di Skiros.

Tantissime poi le testimonianze storiche ed archeologiche da segnalare, di resti della Grecia classica ai castelli bizantini, ai piccoli villaggi tradizionali di casette bianche raggruppate su un dedalo di viuzze, come nelle Cicladi, alla pittoresca teatralità di cittadine di architettura neoclassica affacciate sul mare.

Isola di Creta

La più grande tra le isole greche Creta è un appuntamento immancabile di chi sceglie di trascorrere le sue vacanze in Grecia. Un patrimonio storico e naturalistico, archeologico ed artistico di grande interesse fanno di questa isola, che talvolta appare così diversa dalle altre soprattutto per il carattere dei suoi abitanti, un appuntamento con storia e mare, natura e sole davvero unico per intensità e bellezza.

Da visitare a Creta ci sono tantissime cose, a partire dalle cittadine disseminate sulle coste, dalla capitale Candia o Iraklio a Rethimno, la seconda metropoli cretese, dalla splendida Agios Nicolaos, famosa per le sue grandi spiagge, alla pittoresca Hania, con le sue testimonianze dell’antica dominazione veneziana nella cerchia di mura e nelle pittoresche architetture dei palazzi d’epoca.

Spiagge di Creta
Spiagge di Creta

A Creta meritano una visita anche i paesi dell’entroterra, dove il tempo sembra essersi fermato, con gli abitanti ancora abbigliati in abiti tradizionali e dediti alla pastorizia ed all’agricoltura tra immense distese di verdeggianti uliveti e vigneti.
Importante patrimonio dell’umanità il palazzo di Cnosso una delle più pregiate testimonianze dell’antica civiltà minoica, una delle più potenti ed importanti del bacino mediterraneo fino all’ascesa della Grecia Classica dei micenei e di Atene.

Sulla costa occidentale si distendono lunghi litorali sabbiosi, ed è proprio qui che si concentrano le più numerose infrastrutture turistiche. Sulla costa meridionale invece si possono ancora trovare paesi e villaggi poco toccati dal flusso dei turisti, dove si recheranno soprattutto coloro che sono alla ricerca di pace e relax.

Raggiungere Creta è molto semplice, grazie alle tante comunicazioni aeree disponibili nei maggiori aeroporti nazionali ed internazionali. Per chi ama viaggiare via mare dal Pireo molte partenze quotidiane, anche se il viaggio è discretamente lungo, più di 8 ore.

Escursioni da Kos: Agathonissi

Una bellissima piccolissima isola, raggiungibile da Kos, da Rodi e da molte altre isole del Dodecanneso, in poche decine di minuti di viaggio, grazie al servizio di aliscafi ed alle escursioni giornaliere organizzate, Agathonissi, rappresenta il meglio di una vacanza in Grecia per chi è alla ricerca di un luogo tranquillo, calmo e pacifico dove trascorrere giorni spensierati.

Un mare davvero splendido, raggiungibile da insenature e spiaggette da scoprire ed assaporare esplorando a piedi o in motorino l’isola. Sia per godersi indimenticabili nuotate, sia per esplorare, con maschera e pinne i meravigliosi fondali.

Pochi turisti, e solo in alta stagione fanno di Agathonissi il luogo ideale per attardarsi con gli isolani, la cui ospitalità e gentilezza ricorda altre epoche. Tra le spiagge più conosciute da segnalare Aghios Georgios, e poi ancora Poros, Tourkolimnionas, ma ce ne sono moltre altre da conoscere e provare, basta chiedere ai locali di indicare le più belle e le meno note.

Paesaggi del Dodecanneso
Paesaggi del Dodecanneso

Bellissimo d’estate il panorama del piccolo porticciolo, che nella bella stagione si riempie di barche a vela e yacht, arrivati qui per assaporare la placida ma intensa bellezza di questo piccolo gioiello del Mar Egeo.

Nei ristoranti e nelle taverne locali tanti piatti tradizionali aspettano l’ospite, e molta parte di questi sono a base di pesce, uno dei prodotti portanti dell’economia locale.

Non ci sono locali di grido, e neanche discoteche su Agathonissi, ma nelle taverne e nei pochi caffè non mancano le occasioni per far festa e divertirsi, e si può tirare a tardi tra musiche, canti e balli.

Isola di Simi

Un vero e proprio paradiso terrestre, questo l’esclamazione più comune per chi approda via nave all’isola di Simi, nel cuore dell’arcipelago del Dodecanneso, nel cuore del Mare Egeo di fronte alla costa turca.

Vi si arriva via mare, in traghetto ed aliscafo, e da subito si resterà fortemente colpiti dalla bellezza del paese, costituito dai due borghi di Ano Simi e Gialos, che costituiscono il nucleo abitato dell’isola. Architettonicamente è un vero spettacolo. Qui l’amministrazione pubblica ha da sempre impedito la crescita urbanistica selvaggia, e le case, dal tipico frontone neoclassico e dipinte di tanti vivaci colori sembrano un vero e proprio sipario teatrale, reso ancora più pittoresco dalle acque bli del mare.

Simi
Simi

A Simi è un must aggirarsi per vicoli e stradine, ammirando i cortili verdeggianti, le attività artigianali ancora molto praticate, sostare nei piccoli caffè e nelle taverne dove si può facilmente socializzare con la popolazione locale, di proverbiale ospitalità.

Non mancano a Simi incredibili panorami di mare, alcuni raggiungibili solo via mare in escursione, altri invece noleggiando un motorino, il mezzo ideale per spostarsi sull’isola. Tra quelli più noti il piccolo villaggio di Nimborio, con uno splendido panorama di spiaggette raccolte, oppure Panormitis, una stretta insenatura tra alberi e mare blu sovrastata dal monumento più conosciuto dell’isola, il monastero dell’Arcangelo Michele.

Anche il piccolo villaggio di Pedi ad est del capoluogo merita una visita, con le sue belle spiaggette ed il suo piccolo porticciolo.

Tra le più popolari spiagge raggiungibili via mare la splendida Marathounda e la stretta, pittoresca insenatura di Aghios Giorgos Dissalona.

Spiaggia di Lambi Kos

Una delle cose piacevoli dell’isola di Kos è che alcune delle spiagge più belle dell’isola si trovano davvero vicine al capoluogo, che è anche il centro nevralgico del turismo sull’isola, con i suoi tanti alberghi, le pensioni ed i residence e la vivacità delle sue serate. Tra le spiagge più rinomate proprio intorno a Kos Town si segnala per la sua bellezza e per la numerosa folla che vi si reca la spiaggia di Lambi.

La si può raggiungere comodamente dalla città, sia a piedi che in bici, oppure noleggiando un mezzo motorizzato nelle tante agenzie di noleggio presenti in città.

Spiagge di Kos
Spiagge di Kos

Agli occhi del visitatore la spiaggia si presenta come una lunga e larga distesa di sabbia, quasi un chilometro di lunghezza di spiaggia fine e dorata, l’ideale per le famiglie con bambini e per chi è alla ricerca di comodità e relax. Tanti infatti qui gli stabilimenti balneari, che offrono tutti i servizi necessari per godersi in pace la giornata sulla spiaggia.

Per chi vuole un po’ di movimento si possono trovare inoltre tante occasioni di praticare sport acquatici, dal windsurf al kite surfing, dalle immersioni allo sci d’acqua.

Lungo il litorale tutte le possibilità di avere un break, un pranzo o una cenetta nei tanti ristoranti e taverne allineati lungo la costa. E’ un luogo ideale anche per chi vuol pernottare lontano dalla caotica vita notturna di Kos che, soprattutto nell’alta stagione, può essere difficile da sopportare, pur garantendosi la possibilità di raggiungere in breve tempo il cuore della nightlife di Kos.

Dormire a Kos

L’isola di Kos, una delle dodici isole maggiori che costituiscono la regione del Dodecanneso, di fronte alla costa della Turchia, deve gran parte del suo successo e della sua economia al turismo, che qui è decisamente molto numeroso in termini di numeri e di presenze, grazie alle tante attrattive che l’isola possiede, a partire dalle tante grandi spiagge che si affacciano su un mare immacolato, di rara bellezza.

Tradizioni e costumi degli abitanti, ed un paesaggio molto pittoresco, sia lungo la costa che nell’entroterra, verdeggiante di uliveti, fanno di quest’isola una meta davvero piacevole per le proprie vacanze in Grecia.

Dormire a Kos
Dormire a Kos

L’industria turistica è relativamente recente, e quindi l’ospite potrà godere di tutte le comodità di strutture alberghiere all’avanguardia, che sanno gestire con professionalità sia i grandi numeri dei viaggi all-inclusive sia il piccolo nucleo famigliare. Una capacità di accoglienza che ribadisce con squisita armonia quella che è una delle prerogative del carattere del popolo greco per tradizione, ovvero l’ospitalità.

Oltre agli alberghi, a conduzione famigliare oppure gestiti da grandi agenzie di turismo internazionali, ci sono appartamenti e case vacanze in affitto, magari anche presso una famiglia, un vantaggio ulteriore per avere l’occasione di gustare la cucina greca fatta in casa, una vera prelibatezza.

Non mancano per soggiornare i campeggi, e tante altre soluzioni interessanti come pensioni e bed&breakfast, magari inserite all’interno di antiche case ristrutturate, nel centro storico cittadino, a due passi quindi dai club, dai ristoranti e dai locali più interessanti della vita notturna di Kos.

Escursioni da Kos: Symi

Un’escursione a Symi da Kos è un piacevole intermezzo durante le proprie vacanze a Kos. Una gita per la quale occorre più di una giornata per poter assaporare appieno la bellezza immacolata di questa piccola isola del Dodecanneso. Già arrivando via mare ci si accorge di trovarsi davanti ad un’isola speciale.

Qui la cittadina ha saputo mantenere completamente intoccato il paesaggio, impedendo le costruzioni selvagge e deturpanti che purtroppo hanno talvolta rovinato alcuni litorali delle isole greche.

Symi
Symi

Niente grattacieli e resort, niente grandi alberghi, ma uno scenario di case pittoresche, caratterizzate dal bel timpano triangolare sulla facciata, e tutte esposte in direzione del piccolo porticciolo, quasi a salutare il viaggiatore in arrivo o in partenza.

Tra i vicoli ancora traccia delle antiche attività artigiane, come la costruzione di campane, che si miscelano con armonia le strutture turistiche, i ristoranti e le taverne, le pensioni e gli hotel.

Particolarmente suggestiva la passeggiata nella città alta, verso l’antico monastero. Sebbene non ci sia il grande panorama di spiagge di Kos a Symi si possono trascorrere stupende giornate al mare in insenature da sogno.

Se Pedi è la più conosciuta, dal porticciolo ogni giorno si possono trovare passaggi in barca verso altre spiagge incantevoli, magari provviste persino di piccola taverna, dove sostare per godersi un po’ di frescura ed un buon pranzo a base di pesce freschissimo.

Psalidi spiaggia di Kos

Intorno all’antico nucleo di Kos Town si sviluppa, in entrambe le direzioni, un magnifico litorale costituito di lunghe spiagge di sabbia bianchissima alternate con ampi tratti di sassolini bianchi inframmezzati a piccole candide conchiglie. Bastano pochi minuti dal centro città per raggiungerle, sia a piedi o in taxi e bus, oppure noleggiando un automezzo o un motorino nelle tante agenzie presenti a Kos.

Psalidi è una di queste spiagge, ad appena 3 chilometri dal cuore della città, lungo la strada che collega Kos Town con altre località famose per la balneazione come Agios Focas e Thermes. Una distesa di sabbia bianchissima accoglie il visitatore, che resterà affascinato dalla limpidezza dei colori del mare, e della spiaggia, che digrada dolcemente nelle acque, costituendo quindi la località ideale per i bambini e le famiglie.

Mare di Kos
Mare di Kos

Intorno alla lunga spiaggia tanti edifici: grandi alberghi, taverne, bar e ristoranti dove si potrà gustare un ottimo pranzetto, o dove ci si potrà attardare per un aperitivo davanti a tramonti infuocati.

Ottimi i sevizi offerti dalle stazioni balneari, sdraio, ombrelloni e la possibilità di fare qualche attività sportiva, dal windsurf allo sci d’acqua.

Pur essendo molto urbanizzato, il panorama alle spalle della spiaggia rimane in totale armonia con il paesaggio, con l’alternarsi degli edifici che ospitano residence e grandi alberghi e campi coltivati. Un mix di bianco accecante delle case imbiancate ed il verdeggiare di aiuole ed orti fanno di Psalidi una delle località più comode e rilassanti per chi trascorre le proprie vacanze a Kos.