Kos in Grecia

La verde, pianeggiante e fertile isola di Kos in Grecia (gr), è una delle 12 isole del Dodecanneso sul Mar Egeo sudorientale in Grecia.

Il padre della medicina moderna, Ippocrate è nato qui, e si dice che insegnasse ai suoi allievi sotto un albero che si può ancora vedere nella città di Kos. Oggi, grazie alle sue spiagge sabbiose, l’isola vive sul turismo di massa. Il porto, nel capoluogo dell’isola, Kos, si trova nell’estrema parte orientale panorama-kosdell’isola. L’isola è ricca di monumenti che risalgono perfino a 3.000 anni fa, ed è stata occupata dai romani, dai turchi dell’impero Ottomano e dagli italiani, che l’hanno tenuta dal 1912 alla fine della seconda guerra mondiale. L’isola è modellata per accogliere la gran mole di turisti che l’affollano ogni estate: lunghi viali ombreggiati di palme, un grande porticciolo per gli yacht, una vivace vita notturna cosmopolita e decine di negozi per lo shopping.

A sud-est, a breve distanza dal capoluogo, a Psalidi e a Fokas, si trovano la maggior parte degli hotel più raffinati e lussuosi dell’isola. Verso sud-ovest, sulla costa sud, Kardamena è la meta più famosa e conosciuta per i viaggiatori “tutto compreso”: una volta piccolo paesino di pescatori con una lunga spiaggia di sabbia, negli anni ’80 si è ingrandita e sviluppata, sono stati costruiti centinaia di edifici di “apartments” per le vacanze, e si è riempita di locali in stile inglese. Gli inglesi erano e sono tra i più numerosi ospiti durante la stagione estiva. Nei negozietti che vendono tutti i generi di souvenir, la maglietta con la scritta in inglese Kos Greece, kos kos, I love Kos etc. è tra le più comuni. In questi ultimi anni però anche gli italiani non scherzano in quanto a numero di presenze.

Ad ovest di Kardamena, trovate Kefalos, un villaggio calmo e tranquillo che si affaccia su una baia a ferro di cavallo, e che nei suoi dintorni offre altre magnifiche spiagge dove recarsi a prendere il sole e nuotare. Il paesino si estende sul fianco di una collina, dalla parte vecchia fino ai piedi della collina una distesa di casette rigorosamente dipinte di bianco abbagliante.

Sul litorale nord dell’isola, i villaggi di Tingaki e Marmari, meno gettonati dal turismo di massa, sono particolarmente popolari tra gli appassionati del windsurf. Per gli amanti della natura la palude di acqua salata che divide i due villaggi è un luogo assolutamente da visitare, vi s posano infatti centinaia di diverse specie di uccelli migratori, e, chi ha un po’ di fortuna ed arriva nella giusta stagione potrà anche ammirare numerosi esemplari di fenicottero.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>